Martedì 19 Nov 2019
Stampa

Via dalle aule la plastica monouso: borracce agli studenti

Abbandonare la plastica usa e getta e convertirsi alle borracce è l’invito rivolto agli alunni della Scuola Elementare Castrense Civello di Aspra e della Scuola Elementare Giovanni Girgenti di Bagheria, con la consegna, giovedì 24 ottobre p.v., di oltre 500 borracce.

Ecco dunque un segnale concreto a favore dell'ambiente.

Si inizia dai più piccoli per diffondere il rispetto e l’importanza di salvaguardare il nostro Pianeta. La questione ambientale si vince se si entra nella coscienza di tutti. 

Si è certi che i giovani recepiranno il messaggio e che attraverso loro il messaggio arriverà anche alle loro famiglie per sensibilizzarle sull’argomento. 

Ci si augura che a questa iniziativa ne seguano altre analoghe per fare nascere una Scuola ed una Città Plastic Free.

Entro il 2021 gli stati membri dovranno vietare l'uso di plastica monouso (posate, piatti, cannucce, bastoncini, plastiche ossi-degradabili, contenitori per alimenti e tazze in polistirolo espanso) dato che, secondo uno studio della Commissione Europea, oltre l'80% dei rifiuti marini è costituito da plastica. I prodotti coperti dalla direttiva costituiscono il 70% di tutti i rifiuti marini. Secondo i dati WWF, sono 100 milioni le tonnellate di plastica disperse in natura (pari a un terzo dei rifiuti plastici prodotti, 310 milioni di tonnellate) per colpa della scorretta gestione della filiera della plastica (dalla produzione, al consumo, al riciclaggio, allo smaltimento).

Menu

Risorse per i Soci

Guidoncino